Funzionalità avanzate non disponibili.

D.Lgs. 196/2003 Privacy e protezione dei dati personali

  • Descrizione

    Gli scopi del d. lgs. 196/03 mirano al riconoscimento del diritto del singolo sui propri dati personali e, conseguentemente, alla disciplina delle diverse operazioni di gestione (tecnicamente "trattamento") dei dati, riguardanti la raccolta, l'elaborazione, il raffronto, la cancellazione, la modificazione, la comunicazione o la diffusione degli stessi.

    Il  testo unico  riconosce il diritto assoluto di ciascuno sui propri dati, in cui si afferma testualmente: "Chiunque ha diritto alla protezione dei dati personali che lo riguardano". Tale diritto pertiene i diritti della personalità.

    Il diritto alla riservatezza è diverso rispetto a quello relativo i propri dati perché non riguarda solamente informazioni circa la propria vita privata, ma più in generale ingloba ogni informazione relativa ad una persona, pure se non coperta da riserbo (sono dati personali ad esempio il nome o l'indirizzo della propria abitazione).

    Lo scopo della legge è quello di evitare che il trattamento dei dati avvenga senza il consenso dell'avente diritto, ovvero in modo da recargli pregiudizio. Nel Testo Unico, Titolo II articoli da 8 a 10, sono a tal scopo definiti i diritti degli interessati, la modalità di raccolta e i requisiti dei dati, gli obblighi di chi raccoglie, detiene o tratta dati personali e le responsabilità e sanzioni in caso di danni.

    Il Testo unico sulla privacy si compone di tre parti e tre allegati, secondo il seguente schema:

    • disposizioni generali (artt. 1-45) relativi alle regole "sostanziali" della disciplina del trattamento dei dati personali, applicabili a tutti i trattamenti, salvo eventuali regole specifiche per i trattamenti effettuati da soggetti pubblici o privati (art. 6)
    • disposizioni particolari per specifici trattamenti (artt. 46-140) ad integrazione o eccezione alle disposizioni generali della parte I
    • le disposizioni relative alle azioni di tutela dell’interessato e al sistema sanzionatorio (artt. 141-186)

     Al testo seguono tre allegati:

    • ·         allegato A, relativo ai codici di condotta
    • ·         allegato B, concernente il disciplinare tecnico in materia di misure minime di sicurezza
    • ·         allegato C, sui trattamenti non occasionali effettuati in ambito giudiziario o per fini di polizia